22/02/2014

ELEKTROVELVET w | BOT | JUNE MILLER | BASHER

Sabato 22 Febbraio 2014 | ELEKTROVELVET | Velvet Club & Factory | Rimini (RN), Italy

► Sala 1 | BUSY BITCH: Techno futuristica che strizza l’occhio all’house per la nostra sala principale. Questo è il sound spinto dall’italianissimo BOT, ex Crookers e ora dj/producer solista esiliato a Londra. In un solo anno ha sfornato bombe su bombe per Dim Mak, Southern Fried e Blood Music…Ah sì, visto che si annoiava ha creato anche la propria etichetta, la Main Course, sicuramente una delle label da tenere d’occhio negli anni a venire. Ad affiancare questo mostro della scena underground i resident djs Busy Bitch JEAN E LA PLASTIQUE, KIWI, BLITZKRIEG e PICK THE COCK.

► Sala 2 | JUNGLE MOVES: Dopo la pausa durata più di un mese torna finalmente la Drum&Bass all’ElektroVelvet. Ospiti il duo inglese/olandese JUNE MILLER e il londinese BASHER. Entrambi gli artisti godono di un’invidiabile ed affascinante storia musicale, i primi affondano le proprie radici nel punk hardcore olandese, il secondo ha alle spalle quasi 20 anni di clubbing londinese. Attualmente condividono un destino comune, firmare devastanti release per la RAM Records, etichetta del dj numero uno della scena, Andy C. Immancabile la presenza dei resident dj Jungle Moves NIZZO, CRIMSON e LOMBO.

▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄

► BUSY BITCH | Electro, Techno | Room 1

✖ BOT ✖ www.facebook.com/BOT106
JEAN E LA PLASTIQUE
KIWI
BLITZKRIEG
PICK THE COCK

www.facebook.com/sorryiambusy

► JUNGLE MOVES | Drum&Bass | Room 2

✖ JUNE MILLER ✖ www.facebook.com/junemillermusic
✖ BASHER ✖ www.facebook.com/BasherMusic
NIZZO
CRIMSON
LOMBO

www.junglemoves.com

▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄

✖✖✖ BOT ✖✖✖ (London, UK – Main Course, Dim Mak, Southern Fried, Blood Music)

BOT viene dal futuro. Metà uomo, metà macchina, italiano al 100%. Esiliato nel West London, bloccato in studio da quando ha lasciato il leggendario duo Crookers, BOT (i suoi creatori lo hanno chiamato Andrea Fratangelo) ha disassemblato ogni aspettativa e ricostruito il suo suono per il 2018.
Da quando ha iniziato il suo nuovo percorso da solista, BOT ha preparato una mezza dozzina di release da distribuire in tutto il 2013. Il primo, “Vamos / Go Down” EP è stato frettolosamente strappato dall’etichetta di Steve Aoki Dim Mak ed è stato pubblicato nel mese di marzo. La sua seconda release, ‘Indastria 2028’ seguì a maggio per la sua etichetta Main Course (con partner Astronomar & Neoteric). Successivamente 2 bombe per Blood Music (Trails/One Hour) nel mese di luglio e che hanno debuttato nella compilation Fabric Live 69 di Fake Blood. Per completare l’anno, Bot si unisce ancora una volta alla crew di Southern Fried, per rilasciare l’EP “Friday Pulse” e remix, con il leggendario Robert Owens. Inoltre, altre tracce da BOT e amici sono in lavorazione per Main Course, tra cui dei remix per artisti del calibro di Diplo & Wiley. Una cosa è certa, non c’è nessuna intenzione di rallentare!
Techno futuristica e ritmi poco ortodossi sono saldati con influenze hip hop, e un cenno ai suoni e allo spirito della classic house. Quello che abbiamo qui gente, è il nuovo domani.

Facebook: www.facebook.com/BOT106
Soundcloud: www.soundcloud.com/bot106

▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄

✖✖✖ JUNE MILLER ✖✖✖ (Utrecht, Holland – RAM Records)

Un duo transcontinentale, Mark McCann e Bart van Dijk si sono riuniti in circostanze bizzarre. Mark ha una piccola etichetta discografica indipendente nel Regno Unito, Bart suonava la chitarra nei Deluge, una band punk hardcore olandese. Nessuno di loro sapeva della reciproca esistenza. Una mattina Mark riceve l’album dei Deluge ‘Spot In The Shadow’. Fino ad oggi ancora non sa chi gli ha inviato il CD. Premendo play, l’energia senza compromessi della band e la sua attitudine lo ispirano all’istante. Prese il telefono e organizzò un tour nel Regno Unito.
In tour per l’Europa, Mark e Bart formano un’alleanza incurabile. Legati dal delicato equilibrio della bellezza e brutalità dell’hardcore, cominciano ad esplorare altri generi di musica, desiderosi di trovare lo stesso spirito senza sosta che amavano così tanto. Non ci volle molto tempo prima di rendersene conto: la drum & bass,, il passaggio avviene naturalmente.
Applicando le loro conoscenze ed intuizioni musicali alla drum & bass hanno avuto modo di aumentare le capacità di produzione e di conoscere le radici della scena, con la foga che inizialmente li univa. Entro un anno si sentono abbastanza sicuri di far uscire il proprio materiale. Nasce JUNE MILLER.
Volevano qualcosa di ambiguo, qualcosa difficile da definire, qualcosa per il quale si deve scavare un po’ più a fondo per capire. Con un suono sfacciato ed eterogeneo che combacia con il nome, JUNE MILLER presto porta il mondo al centro di una tempesta.
In un anno il duo aveva già bruciato la scena con la loro tecnica distintiva e senza esclusione di colpi. La leggenda della Renegade Hardware Loxy stato il primo a raccogliere il loro talento, e li firma per la sua rispettata etichetta Cylon. Segue subito il riconoscimento ‘Best Up & Coming Act’ ai Drum & Bass Awards olandesi. Ciò gli permette di uscire su Horizons, Deep Soul, Renegade Hardware e Critical. Ogni release rivelano una nuova profondità e garantiscono loro show in tutto il mondo dal Croydon alla Croazia.
Non passò molto tempo prima di attirare l’attenzione della Ram Records. Andy C li seguiva fin dalla loro prima release e li firma per uno dei loro dischi più audaci e distintivi: ’64 Thousand’, insieme a vecchi amici di Mark e Bart, un gruppo hardcore chiamato Secret Handshake Club.
Il 2012 ha visto il duo andare in disciplinata ibernazione da studio. Creando un gran numero di tracce per la Ram, affinando le proprie capacità sonore ad un livello completamente nuovo. Devoti evangelisti degli eccessi hardcore e drum & bass, JUNE MILLER risuonano con un’energia che il dancefloor ha appena iniziato a sperimentare…

facebook: www.facebook.com/junemillermusic
soundcloud: www.soundcloud.com/junemiller

▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄

✖✖✖ BASHER ✖✖✖ (London, UK – RAM Records)

Con sede a Londra, BASHER si sta rapidamente costruendo lo status di uno dei produttori più tecnicamente avanzati che hanno invaso la scena negli ultimi anni, grazie anche alla richiesta da parte del numero uno della scena, Andy C, di uscire con del nuovo materiale per la Ram Records. I suoi brani sono stati descritti come ‘un acquisto essenziale’ e le sue abilità di DJ sono riconosciute su scala mondiale. Tuttavia, non crediate che tutto questo avvenne in poco tempo, in quanto BASHER ha perfezionato il suo suono per quasi 2 decenni.
Con le sue radici saldamente radicate a Londra, BASHER prima di tutto è diventato un appassionato di dance music alla giovane età di dodici anni. Compra dei giradischi e si lascia trasporare dal suo primo amore, l’Hardcore e la Jungle Drum & Bass. L’adolescente Basher colleziona nel corso degli anni un’infinità di dischi e inizia ad esibirsi nei club e negli show radio subito dopo, in questo modo ha la possibilità di affinare le sue capacità di mixaggio dal vivo e ha inizia a guadagnare credibilità a Londra e non solo.
Tuttavia, i progressi non si muovevano al ritmo voluto e prende così la strada dello studio per far ripartire la sua carriera musicale ad un livello più professionale. Ricevendo consigli da rispettati dj e produttori, BASHER nasconde il suo sound nella profondità del suo studio fino a che non era sicuro della qualità delle sue produzioni.
Una volta ottenuto il suono che desiderava BASHER era pronto per iniziare a inviare le sue tracce alle principali etichette discografiche della scena Drum & Bass. La sua carriera come artista inizia con una telefonata dal capo stesso della Ram Records. Questo grazie alla traccia Leachcraft. Poco dopo, Andy C coglie l’occasione di portare BASHER in esclusiva nei migliori club Drum and Bass e da allora le sue tracce passano costantemente su numerose stazioni radio.
Ora, con numerose release di successo al suo attivo tra cui il suo album di debutto “Transmission” su Ram Records e remix per artisti leggendari come Dj Hype, Audio Bullys, E-Z Rollers e Cause for Concern per citarne alcuni, viene da pensare che le ambizioni di BASHER siano state ampiamente soddisfatte . Ma non fatevi ingannare, in quanto l’anno passato lo ha visto creare con successo la propria label “Proximity Recordings” firmando un roster di entusiasmanti artisti e esibendosi in tutto il mondo con degli showcase dell’etichetta. La domanda sulla bocca di tutti è: quale sarà il prossimo passo di questo fantastico artista?

facebook: www.facebook.com/BasherMusic
soundcloud: www.soundcloud.com/BasherMusic

▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄

Apertura porte ore 23,00

Ingresso con consumazione:
Entro le ore 00,30 € 12,00
Dopo le ore 00,30 € 15,00

Ingresso vietato ai minori di 16 anni (all’ingresso potrà essere chiesto di mostrare la carta d’identità)

Servizio di navetta dalla Stazione di Rimini al Velvet e ritorno. Dalle 23 alle 4,50 ogni 70 minuti.
Munirsi di biglietto presso il Bar Otto e Mezzo di fronte alla stazione (fermata davanti al Burger King).

Ampio parcheggio gratuito.

In Vertigo servizio pizzeria (dalle 23.00) e caffetteria tutta la notte.
Velvet HUB fast food!

▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄

VELVET CLUB & FACTORY | via Sant’Aquilina 21 | Rimini (RN) | Italy
infoline: 339 7571399 | info@velvet.it
http://www.velvet.it/ | http://www.facebook.com/elektrovelvet

Fotogallery
  • Set Foto di Elektrovelvet report
    continua