• We Are Velvet #Retropolis 90
    pubblicato il 10 dicembre 2013

     

    Alla fine dobbiamo ammetterlo, i droni di Amazon il loro lavoro lo svolgono bene. E noi che pensavamo che fossero inutili come i paraurti in tinta.

    Siamo arrivati da tanti posti diversi, aggrappati a questi robot con le eliche vorticose e con un po’ di attenzione i pali della luce si evitano facilmente ed è possibile passare attraverso le finestre chiuse per dare un passaggio a chi ti pare.

    Sulla destinazione programmata non vi era dubbio, perché il Retropolis 90 con il live di Tricky non è che capiti tutte le sere, per cui il viaggio e le temperature non ci spaventavano di certo.

     

    Siamo partiti presto e l’apertura delle porte è stata puntuale per le 21,30.

    Il gruppo spalla, i The Venkmans hanno suonato bene, scaldando l’ambiente.

    Tricky il cuore ce l’ha grande e lo ha sempre dimostrato, ma sabato il suo pulsare si faceva sentire come i bassi della Rem Room.

    Era in una forma spettacolare, carico e pronto per salire sul palco. Già dall’ora di cena si percepiva che non stava aspettando altro e che la sua missione era picchiare duro come un pugile.

     

    Tricky

    Tricky

     

    Il suo sound lo abbiamo trovato diverso dagli anni passati, più rock. Atmosfera e coinvolgimento erano davvero le armi vincenti e il finale del concerto con una ventina di persone del pubblico sul palco sono state davvero una gran bella cornice.

     A concerto finito la preoccupazione inziava ad attanagliarci, perché del nostro eroe del sabato sera non c’era ancora traccia, quindi mentre stavamo riaccendendo due droni da mandare in missione per recuperare il Sidekick… eccolo arrivare.

     

    Matteo Sambuco ci ha fatto rivivere gli anni 90, che erano il tema a cui gli aspiranti Sidekick hanno risposto durante la settimana per aggiudicarsi la vittoria.  Le sue 3 parole sono state “Le mille lire”. Le rimpiangiamo? Forse si, comunque è stato bello pagare in lire l’ingresso a tanti concerti al Velvet e allo Slego, quello di sicuro non lo rimpiangiamo.

     

    Il Sidekick Matteo "Bandini"

    Un brindisi con il Sidekick è sempre un grande piacere!!

    Le origini di Matteo sono davvero incredibili, stentiamo quasi a crederlo quando ce le racconta, perché Torricella Peligna è un comune abruzzese di 1500 anime che intreccia la sua storia con il destino di uno dei più grandi scrittori americani del 900.

    John Fante, nato negli Stati Uniti da padre originario di Torricella Peligna, è un autore incredibile che ci ha lasciato dei libri folgoranti (in particolare quelli della saga di Arturo Bandini) e se non li avete ancora letti, vi consigliamo di rimediare al più presto. Non ve ne pentirete minimamente.

    Un brindisi con il Sidekick è sempre un piacere!!

    Al Sidekick offriamo sempre da bere!!

     

    Il nostro Matteo “Bandini” entra subito nel ruolo e passiamo in rassegna tutto il Velvet, partendo dallo Shopop per la cerimonia della consegna dei gadget. La maglietta del Retropolis gli spetta diritto e gli calza alla perfezione.

    Il Photobox è la seconda tappa e scattiamo in fretta anche con gli amici del Sidekick che questa sera sono davvero tanti.

     

    Il Sidekick con un suo amico al Photobox

    Il Sidekick con un suo amico al Photobox

    In pista grande, praticamente strapiena (come tutto il Velvet), ci aspetta Lappa che ha aperto le danze dopo il live e che accoglie il Sidekick in consolle.

    Matteo si trova a suo agio e rimane a lungo ad osservare e studiare la situazione dietro ai piatti.

    Il Sidekick in consolle

    Il Sidekick alla consolle con Dj Lappa

     

    Rovista fra i dischi, spulcia, osserva e alla fine tira fuori uno degli album più belli degli anni 90, “Grace” di Jeff Buckley.

    Matteo è uno che ama la bella musica e a confermarlo c’è anche la sua enorme passione per Fabrizio De Andrè, che rimane sempre il suo cantante preferito.

    Matteo mentre controlla la scaletta della serata.

    Matteo mentre controlla la scaletta della serata.

     

    Il Sidekick con Lappa in pista Rem

    Il Sidekick con Lappa in pista Rem

     

    E’ piacevole intervistare Matteo, perché ti fa sentire a tuo agio e possiede una calma e dei tempi che ti fanno capire che pensare a quello che si sta dicendo è sempre fondamentale.

     

    Il Sidekick durante l'intervista. Arturo Bandini ci fa compagnia.

    Il Sidekick durante l’intervista. Arturo Bandini ci fa compagnia.

     

    Una notte davvero memorabile, partita con un bel live e finita con le due sale prese d’assalto al ritmo dei 90s. E’ bagarre anche in pista “Believe It”, con i dj Sid e Zeromy protagonisti assoluti.

    Tutto è insomma andato al meglio, abbiamo ballato fino a notte fonda, il Sidekick lo abbiamo intervistato e serate come questa ci danno la carica per il resto del mese, che sarà all’insegna del divertimento con tantissimi nuovi appuntamenti (Capodanno Velvet compreso).

     

    Qui trovate il programma completo di dicembre, non mancate, noi ci siamo sempre.   http://velvet.it/calendario

     

     

     

    Perchè ci è piaciuta la tua risposta…

    Cerchiamo sempre quelle risposte che ti disegnano davanti agli occhi il tema richiesto. Le mille lire sono un simbolo importante dei 90’s, complimenti Matteo!!    

     

    Di dove sei? 

    Abito da queste parti, ma sono originario di Torricella Peligna, in Abruzzo (e noi non potevamo crederci).

     

    Quanti anni hai? 

    24

     

    La tua passione più grande.

    La Roma e De Andrè

     

    Che fai nella vita e ti piace cosi com’è?

    Disoccupato al momento

     

    Se c’è, una cosa che cambieresti nella tua vita 

    Vorrei essere più immaturo

     

    Il tuo genere musicale preferito

    Ne ho molti di generi che ascolto, ma il mio preferito è il cantautorato.

     

    Cosa ti piace del velvet?

    Negli ultimi anni è sicuramente il posto che frequento di più, è tranquillo e mi sento a mio agio, posso vestirmi come mi pare. Adoro il Retropolis ed il Negra in particolare.

     

    la cosa più bella che ti è successa al velvet

    Tante serate belle, chi se le ricorda alcune..  (forse le più belle)

     

    Invece, qualcosa che cambieresti al velvet.. 

    Variare gli ElektroVelvet, mettere più musica elettronica che Hardcore..  cmq il genere non è dei miei preferiti, anche se vengo anche a diversi ElektroVelvet

     

    La cosa che ti rende più felice in assoluto

    Spero che debba ancora succedere, per cui non posso risponderti ora (almeno spero..)

     

    La cosa che ti piace di meno in assoluto

    Ignoranza e la stupidità nel proprio modo di vivere.

     

    Un’idea per migliorare il mondo e che vorresti far ascoltare a tutti … (evita risposte sulla politica)

    Il rispetto reciproco è fondamentale..  e anche più serate come questa, una bella cena fra amici per il compleanno di mio fratello e poi il Retropolis al Velvet.