• We Are Velvet #Elektrovelvet
    pubblicato il 28 gennaio 2014
    Un giorno potremo comprare anche la felicità. La pagheremo a rate e dopo tre anni avremo la possibilità di sostituirla con una diversa, tanto la rata non cambia. Oppure la acquisteremo online, che di solito ci son tutte quelle promozioni convenienti.
     
    Per ora se digitiamo la parola felicità su Ebay può uscire di tutto, il calendario di Barbanera, prodotti di bellezza per uomini e per gatti, libri e film che parlano di felicità, di come ottenerla, o che la contengono all’interno del titolo.
     
    Ma oggi lo sappiamo bene che non cresce dalla terra e non si può acquistare. Non c’entra con il nostro apparire, forse più con il nostro essere; dicono che sia dentro di noi, ma che la dobbiamo comunque cercare. E’ sporadica, instabile e alquanto aleatoria la felicità e sembra non duri per sempre. Insomma un gran bel casino per chi davvero la vuole.
     
    Forse è fatta di momenti, a volte cresce nelle camere dei nostri migliori amici, a volte dentro al nostro letto, in un’ascensore che ci porta dove vorremmo già essere, in una lettera, in una strada che percorriamo a piedi per arrivare alla fermata della corriera proprio all’inizio di un week end. E anche il sabato sera ti viene facile di trovarla, se vai dove vorresti stare. 
     
    Non possiamo venderla all’Elektrovelvet, perchè ognuno ha la sua e la felicità non è omologabile, ma speriamo che molti di voi sabato l’abbiano trovata. Ballando da soli, abbracciandosi, saltando, pogando, baciandosi, strusciandosi e andando ancora avanti. 
     
    Era impossibile comprendere al meglio tutto questo senza l’ausilio del nostro protagonista settimanale, del nostro grande e immancabile Sidekick. 
    Il Challenge più Sidekick di tutti i tempi ha preso piede e ne siamo orgogliosi, grazie a tutti voi che ogni settimana partecipate sempre più numerosi.
     
    Il tema della settimana Le parole più belle che tu abbia mai ascoltato: Martina Dello Buono ci ha riportato sulla strada, on the road, con una grande citazione, quella di un autore che ama.
    Jack Kerouac: “Le uniche persone che esistono per me sono i pazzi, i pazzi di voglia di vivere, di parole, di salvezza, i pazzi del tutto e subito, quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai banalità, ma bruciano”. 
    Una frase che già ci dice tanto su cosa sia realmente la felicità, il raggiungimento dei propri obiettivi e la perfezione della vita che viviamo. 
     
    La nostra Sidekick e le sue amiche. View in Black Box.

    La nostra Sidekick e le sue amiche. View in Black Box.

     
    Martina e le sue amiche durante la notte ci hanno ricordato che l’amicizia è sempre insostituibile nella vita delle persone e che quando è il momento giusto, la dobbiamo tatuare sul cuore per poter costruire strade efficaci e realizzare i nostri sogni.
    Allo Shopop la nostra Sidekick ha conquistato meritatamente tutti i gadget dell’Elektrovelvet, poi abbiamo avuto il tempo di fare le foto al BlackBox dove Chico De Luigi ha scattato per tutta la notte, bellissimi ritratti in bianco e nero.
     
    Elektro T-Shirt per il Sidekick

    Elektro T-Shirt per il Sidekick

     
    Ospiti, piste, entusiasmo, tutto era al posto giusto nel momento giusto. Come The Party Squad, che hanno animato la notte insieme a Jean & La Plastique in Room 1. 
    Suburbass e Gotek erano gli ospiti in Room 2, con la loro Tekno old skool che ci ha fatto scatenare. 
     
    Per concludere in bellezza la serata abbiamo accompagnato Martina & Co. a fare un giro in consolle, per vivere il Velvet completamente, per sentire il dietro le quinte di una serata. Cose da Sidekick che potete vivere anche tutti voi (partecipate sempre, il challenge per diventare Sidekick inizia ogni giovedì sulla nostra pagina facebook).
     
     
     
    E ora come tutte le settimane lo andiamo a conoscere meglio… 
     

    Perchè ci è piaciuta la tua risposta…

    Kerouac, la pazzia, la vita. Serve altro?

     

    Di dove sei? 

    Rimini

     

    Quanti anni hai? 

    18

     

    Che fai nella vita e ti piace cosi com’è?

    Studio al liceo classico “Valgimigli”

     

    La tua passione più grande.

    Il canto.

     

    Se c’è, una cosa che cambieresti nella tua vita 

    Il mio carattere. Sono troppo competitiva in certe occasioni. 

     

    Il tuo genere musicale preferito

    Rock.

     

    Cosa ti piace del velvet?

    L’ambiente familiare, quando entro mi sento a casa, mi diverto e sono a mio agio con il luogo e con le altre persone.

     

    la cosa più bella che ti è successa al velvet

    Una caduta di faccia, mentre camminavo. Tutti hanno riso di me. Non è una cosa bella, ma quando me la ricordo rido ancora.

     

    Invece, qualcosa che cambieresti al velvet.. 

    Niente.

     

    La cosa che ti rende più felice in assoluto

    Quando canto davanti ad un pubblico. Sono emozionatissima, ma adoro quella sensazione. 

     

    La cosa che ti piace di meno in assoluto

    Litigare con le mie amiche (che erano presenti all’intervista… ma di litigate, per fortuna, non ne abbiamo viste)

     

    Un’idea per migliorare il mondo e che vorresti far ascoltare a tutti … (evita risposte sulla politica)

    Meno invidia e sicuramente il mondo sarebbe migliore. 

     

    Se potessi chiamare un gruppo a suonare al velvet…  vai, spara alto!! 

    Green Day (seconda settimana di seguito che il Sidekick ci da la stessa risposta a questa domanda..   li dobbiamo chiamare per davvero?)